Coronavirus, Zambelli (Lega), Ue pronta in caso di seconda ondata? Interrogazione alla Commissione

Agenpress. “Le istituzioni europee si sono dimostrate impreparate di fronte all’epidemia di Coronavirus che ha colpito il continente in questi ultimi mesi, ignorando le nostre interrogazioni e i nostri segnali di allarme già a gennaio, sottovalutando la minaccia, rispondendo male e in ritardo. Ho presentato un’interrogazione alla Commissione europea per sapere quali contromisure intenda adottare nel caso si dovesse verificare una seconda ondata di casi di contagio in autunno, eventualità prospettata da numerosi esperti.

La preparazione per questo scenario è fondamentale per evitare una crisi peggiore persino dell’attuale: per questo motivo, mi rivolgo alla Commissione europea per chiedere quali misure intenda adottare per il contenimento immediato di eventuali focolai, quali strumenti intenda utilizzare per tutelare e salvaguardare la salute dei cittadini europei, ma anche quale orientamento avrà la Commissione sul trattamento dei dati, presumibilmente anche sanitari, alla luce delle proprie competenze.

L’auspicio di tutti è che una seconda ondata non si verifichi: in ogni caso l’Europa non può permettersi di trovarsi ancora una volta impreparata di fronte a una crisi di questo tipo”.

Così in una nota Stefania Zambelli, europarlamentare della Lega, che ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea.

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie