Rapporto Usa, Covid nato da una fuga di laboratorio a Wuhan. Sullivan, non c’è una risposta definitiva

AgenPress – Un rapporto del dipartimento dell’Energia Usa ha concluso che la pandemia di Covid molto probabilmente è nata da una fuga in laboratorio. Lo riferisce il Wall Street Journal in esclusiva dopo aver preso visione della ricerca. In precedenza il dipartimento aveva dichiarato di non avere certezze su come si fosse sviluppato il virus. Anche l’Fbi ha sempre sostenuto che il Covid fosse il frutto di un incidente nel laboratorio di Wuhan, in Cina.

In precedenza il dipartimento dell’Energia Usa aveva affermato di essere “indeciso” sull’origine del coronavirus. Questa conclusione invece è contenuta in un aggiornamento di un rapporto del 2021 dell”ufficio della direttrice della National Intelligence Avril Haines. Secondo fonti dei servizi americani interpellate dal Wall Street Journal, la posizione del dipartimento è cambiata dopo che sono emerse “nuove informazioni di intelligence, studi di ricercatori e consultazioni con esperti non governativi”.

“Non c’è una risposta definitiva” alla domanda sull’origine del Covid, ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan.

“Il presidente Biden ha ripetutamente ordinato a ogni agenzia di intelligence americana di mettere il massimo impegno e le massime risorse per arrivare al fondo della questione”, ha aggiunto il funzionario. “Se avremo nuove informazioni, le condivideremo con il Congresso e con il popolo americano. Ma in questo momento, non c’è una risposta definitiva”.

Advertising

Potrebbe Interessarti

Ultime Notizie